Standard Etici 231/2001


Egregi Signori,

Magazzini Generali delle Tagliate SpA (di seguito la Società) impronta la propria operatività al rispetto assoluto dei più elevati standard di professionalità, integrità, legalità, trasparenza, correttezza e buona fede, ritenendoli condizione imprescindibile ai fini del corretto funzionamento della Società, della tutela della sua affidabilità, reputazione ed immagine, nonché della sempre maggior soddisfazione della propria clientela.
Come noto, il Decreto Legislativo 231/2001, recante la «Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica», prevede una peculiare forma di responsabilità delle società per alcuni reati commessi, nell’interesse o a vantaggio delle stesse, da persone che rivestano funzioni di rappresentanza, di amministrazione o di direzione della società o di una sua unità organizzativa dotata di autonomia finanziaria e funzionale (o da coloro che esercitino, anche di fatto, la gestione ed il controllo della società), nonché da persone sottoposte alla direzione o alla vigilanza di uno dei soggetti sopra indicati. Tale responsabilità si aggiunge a quella della persona fisica che ha realizzato materialmente il fatto.
Il Decreto pone a carico delle società l'onere di adottare “modelli di organizzazione, gestione e controllo” idonei a prevenire la commissione dei reati ivi contemplati.
Desideriamo dunque informarVi che, nell'ambito del processo di adeguamento della propria struttura organizzativa alle esigenze derivanti dal Decreto, la Società, ha adottato un Modello di Organizzazione Gestione e Controllo finalizzato a prevenire la commissione dei reati espressamente previsti nel citato Decreto.
Il presupposto su cui si basa il menzionato Modello è la dettagliata mappatura delle attività aziendali “sensibili”, ovverosia di quelle attività il cui svolgimento può costituire occasione di commissione dei reati di cui al Decreto e pertanto da sottoporre ad analisi e monitoraggio. E’ stato inoltre affidato al Collegio Sindacale (ai sensi dell’art. 6, comma 4-bis, del D.Lgs. 231/2001) il compito di vigilare sul funzionamento dei modello, di curarne il relativo aggiornamento.
In considerazione di quanto sopra e della ferma volontà di contrastare il compimento di qualsiasi attività illecita, la Società richiede espressamente ai propri organi sociali, al management, a tutti i prestatori di lavoro, nonché ai procacciatori d’affari, ai collaboratori esterni e ad ogni altro soggetto che cooperi a qualsiasi titolo all’esercizio delle attività aziendali, di operare nel pieno rispetto di ogni provvedimento legislativo, regolamentare o organizzativo tempo per tempo vigente.
La Società è, infatti, consapevole che l’adozione di comportamenti coerenti con le finalità di cui sopra, è di importanza centrale ai fini del corretto svolgimento dell’attività aziendale, e costituisce un elemento indefettibile nell’ambito della funzione di controllo e prevenzione degli illeciti che la Società è tenuta ad effettuare ai sensi del menzionato Decreto.
Il rigoroso rispetto di elevati standard di professionalità, integrità, legalità, trasparenza, correttezza e buona fede richiesti dalla Società è considerata condizione imprescindibile, oltre che al fine della prevenzione dei reati di cui al D.Lgs. n. 231 del 2001, ai fini del corretto funzionamento della Società, della tutela della sua affidabilità, reputazione ed immagine e di una sempre maggior soddisfazione della clientela, fattori tutti che costituiscono il fondamento per il successo e lo sviluppo - attuale e futuro - della Società.
In tale contesto, la Società richiede anche a tutti i fornitori e alle proprie controparti contrattuali in genere, l'adozione di standard di condotta coerenti e compatibili con i sopra menzionati principi.
Pertanto, tutti coloro i quali vengono in contatto con la Banca per fornirle beni e servizi:
    • sono invitati a segnalare direttamente al Collegio Sindacale (in busta chiusa presso CREDEM via Emilia San Pietro n. 4, 42121, Reggio Emilia, all’attenzione dell’Ufficio Segreteria Generale – reparto SCS – Segreteria Collegio Sindacale) eventuali situazioni a loro carico (in essere alla data di accensione del rapporto o insorte/identificate successivamente) che possano configurare una qualche anomalia/irregolarità ai sensi del Decreto;
    • sono tenuti (unitamente a quanti dovessero eventualmente collaborare con i medesimi nell’esecuzione dell’incarico conferito) a tenere una condotta improntata al più rigoroso rispetto dei principi etico- comportamentali richiesti dalla Società;
    • devono mantenere comportamenti conformi ai menzionati valori etici.

Gli obblighi sopra elencati costituiscono condizione indefettibile per l’instaurazione e o la prosecuzione del rapporto contrattuale.
Restando a disposizione per ogni chiarimento, vogliate gradire i nostri più cordiali saluti.

MAGAZZINI GENERALI DELLE TAGLIATE SPA